New Orleans Pelicans 2017/18

Avatar utente
Kappa
Messaggi: 1819
Iscritto il: 10/09/2017, 20:34

New Orleans Pelicans 2017/18

Messaggio da Kappa » 04/10/2017, 13:30

NEW ORLEANS PELICANS
Immagine
Head Coach: Alvin Gentry
General Manager: Dell Demps

Acquisizioni: Rajon Rondo, Darius Miller, Ian Clark, Tony Allen, Perry Jones
Cessioni: Tim Frazier, Quincy Pondexter, Axel Toupane, Quinn Cook
Rookies: Frank Jackson (31/2017)
Rookies non firmati:

DEPTH CHART IPOTETICA:
PG - Rajon Rondo (Ian Clark, Frank Jackson)
SG - Jrue Holiday (Tony Allen, E'Twaun Moore, Jordan Crawford)
SF - Dante Cunningham (Darius Miller, Solomon Hill)
PF - Anthony Davis (Cheick Diallo, Perry Jones)
C - DeMarcus Cousins (Omer Asik, Alexis Ajinca)

Off-season non troppo movimentata quella dei Pelicans e contraddistinta dall'arrivo di Rajon Rondo e dai tanti infortuni già dall'estate, d'altra parte il movimento importante c'è stato nella scorsa stagione con l'arrivo di Cousins.
Starting five con due PG di ruolo, quella che avrà la palla in mano per più tempo sarà Rajon Rondo, che esce da una stagione molto negativa a Chicago, dove non ha avuto modo di far vedere la sua abilità, sarà interessante vedere se il declino è dovuto all'età oppure ad un sistema di gioco non congeniale al 31enne, a New Orleans ha firmato un annuale proprio per ridare vigore ad una carriera che sembra spenta ed in un sistema dove sarà esentato quasi completamente da responsabilità di tiro potremo forse rivedere i tanti assist che prediligevano i suoi stat sheets soprattutto perchè ritrova un ex-compagno di squadra come DMC con cui solamente due stagioni fa aveva creato una buona intesa, purtroppo sarà fuori per un bel po' a cusa di un infortunio. L'altra PG ma con meno compiti di ball-handling e più di scoring è Jrue Holiday che dovrà anche coprire i buchi difensivi del suo compagno di reparto quindi passando ad un gioco più difensivo, le sue cifre potrebbero risentirne anche perchè non avrà la palla in mano costantemente, e sembra più probabile vederla recapitare alla coppia di lunghi che ad un tiratore non sempre eccelso come Holiday, fare attenzione anche alla clausola sul suo contratto che, in caso di riposo prolungato, farebbe risparmiare qualche dollaro ai Pelicans. Tanti dubbi per lo spot da SF ma il più accreditato sembra essere Dante Cunningham che ha migliorato di molto il suo tiro dalla distanza nella scorsa stagione (39%) e quindi aggiunto un tassello ulteriore al suo gioco, finora sempre e soltanto voltato alla difesa, non è un giocatore che fa la differenza nè da una nè dall'altra parte del campo, ma in una squadra con tanti fenomeni c'è anche bisogno di chi fa il lavoro sporco, cosa che lui sa fare molto bene. La coppaid i lunghi vede Anthony Davis partire da PF in quanto giocatore più mobile e capace anche con palla in mano, ancora non troppo affidabile dalla lunga distanza (30%) ma con una capacità di penetrazione e gioco in post devastante, oltre che una ottima presenza in fase difensiva, è uno dei giocatori più completi nella attuale NBA e nella scorsa stagione ha chiuso con uno spettacolare 28+12 dal campo oltre che con 2.2 stoppate di media, il suo più grande problema è l'integrità fisica che lo ha portato più volte a dover riposare anche se i giorni peggiori sembrano ormai dietro di lui, nonostante l'arrivo di DMC le sue cifre non sono diminuite ma anzi, se possibile, migliorate, forse proprio perchè la difesa non è concentrata su un solo giocatore, se dovesse aggiungere un pò di muscolatura potrebbe anche battagliare non solo grazie alla sua rapidità ma anche con la fisicità, cosa che al momento non è il suo punto di forza, ma ha solo 24 anni, ricordiamolo. Vicino a lui DeMarcus Cousins, all'ultimo anno del suo contratto, le prestazioni della squadra saranno fondamentali per sapere cosa sarà del suo futuro, e del futuro dei Pelicans, passato nella scorsa stagione da stella assoluta dei Kings, dove giocava praticamente da solo a elemento di una coppia di torri all'interno dell'area a NO,
più efficiente del compagno di squadra per i tiri dalla distanza (37%), associa ad una buona fisicità una capacità di ball-handling interessante anche se non sempre associata al giusto QI cestistico, dei due sarà quello con meno compiti difensivi
ma possiamo dimenticare le sue cifre da one-man team, è ancora da capire bene se il suo gioco si può ben configurare insieme a quello del monociglio, ma l'aggiunta di una PG come Rondo può beneficiare al gioco di entrambi.
Dalla panca spazio anche per Ian Clark, che lascia la squadra campione NBA, dove ha avuto comunque un buon impatto durante i playoff per aggregarsi a questa squadra dove potrebbe essere utile per portare energia con una second-unit non troppo esaltante, in caso di impossibilità di giocare con due PG vere e proprie sarà lui ad essere il tiratore incaricato del backcourt anche perchè i due titolari non sono conosciuti per la loro integrità fisica. Più o meno stesso ruolo per E'Twaun Moore che può raggiungere ottime percentuali dalla distanza ma anche fornendo qualche assist se necessario, in caso di necessità potrà anche giocare da SF in quintetti small-ball anche se non è in grado di fornire apporto difensivo. Apporto difensivo che invece sarà dato da Tony Allen, uno dei migliori diensori perimetrali presenti nella lega, molto limitato in fase di tiro e di creazione di gioco, oltre che spesso troppo irruento nelle sue decisioni, ma finchè deve soltanto difendere lo può fare sicuramente al meglio, difficilmente vedrà molto il campo. Torna in NBA dopo qualche anno in europa Darius Miller, preso per la sua capacità di segnare dalla distanza, anche se ha veramente molto poco altro da dare alla causa, la dirigenza è sicura di aver preso un giocatore ormai pronto per la NBA, la speranza è di vedere cifre diverse dal suo ultimo stint con i Pelicans, suo il ruolo di cambio per Cunningham soprattutto per portare qualche punto mentre riposano i due lunghi. Il ruolo da SF titolare sarebbe stato di Solomon Hill che però non tornerà dall'infortunio prima di Febbraio, una delle scommesse dello scorso anno dei Pelicans che in realtà non ha pagato molto, anzi, ha avuto una stagione molto limitata e non all'altezza del suo contratto, l'infortunio non aiuterà a vederlo in campo e potrebbe anche saltare tutta la stagione. Cheick Diallo potrà far rifiatare i due lunghi, ma molto probabilmente i suoi minuti saranno sempre molto limitati in cui comunque avrà come compito quello di tirar giù rimbalzi e di curare la fase difensiva, i Pelicans in ogni caso dovrebbero preferire lui ai veterani pari-ruolo per sostituire i titolari. Qualche minuto anche per Alexis Ajinca anche lui con compiti difensivi ma portando più esperienza in campo rispetto al malese, il suo minutaggio, in caso tutti rimangano in salute, non sarà comunque importante e spesso potrebbe non vedere il campo. Sprazzi e molta panchina/tribuna per Omer Asik alle prese con tanti problemi di salute, Jordan Crawford e Frank Jackson.
Quintetto molto atipico con un sistema 2 PG + 2 lunghi e un giocatore di contorno con compiti strettamente da 3&D, molto dipenderà dalla alchimia fra i 4 giocatori di punta con Holiday che deve scoprire un nuovo ruolo e la presenza contemporanea di due lunghi a volte molto accentratori come Anthony Davis e DeMarcus Cousins. Dubito fortemente di un miglioramento del record in una western conference come quella di quest'anno, ma prestazioni con molti alti e bassi anche perchè i titolari sono injury prone. Situazione salariale che permetterà di aggredire nella fase FA del prossimo anno, oppure semplicemente di rinnovare DMC.

ANALISI FANTANBA:
Per quanto riguarda il fantaNBA, indicherò 3 UPS e 3 DOWNS per questa stagione, ovviamente si intendono come opinione personale.
Squadra che può fornire tantissima eff in almeno 3 giocatori, cioè la coppia Anthony Davis - DeMarcus Cousins e con Rondo, che secondo me avrà più possibilità rispetto ad Holiday. Poco interessanti gli altri giocatori che per caratteristiche non sono adatti a poter fornire eff adeguate, in ottica futura potrebbe essere una buona presa Cheick Diallo che potrebbe prendere il posto da titolare nel caso uno dei due lunghi fosse ceduto ad altre squadre. Da evitare praticamente tutta la panchina e probabilmente anche Cunningham che vedrà pochissimo il pallone anche a rimbalzo.

UPS:Anthony Davis, una sicurezza su cui costruire una squadra intorno, almeno dal punto di vista del fantaNBA, prestazioni con eff elevate praticamente sempre.
DeMarcus Cousins, così come il suo compagno di reparto sono una garanzia, punti, rimbalzi, assist e tante piccole cose che fanno lievitare i suoi numeri.
Rajon Rondo, non è un tiratore, non è un finalizzatore, ma come portatore di palla ha veramente pochi rivali e con una frontcourt del genere possiamo aspettarci veramente tantissimi assist dalle sue mani.

DOWNS
: Dante Cunningham, la corsa ai titolari a volte può far perdere la testa da alcuni GM, qui sarebbero veramente pap buttati.
Omer Asik, elogiato ancora da alcuni GM, purtroppo ha gravi problematiche di salute, probabilmente non vedrà il campo.
Tony Allen, non è giocatore da fanta, e spesso non vedrà il campo, da evitare.

RANGE:
Over 30: -
25-30: Anthony Davis, DeMarcus Cousins
20-25: -
18-20: -
15-18: Rajon Rondo, Jrue Holiday
12-15: -
10-12: Ian Clark
under10: Dante Cunningham, Solomon Hill, Omer Asik, E'Twaun Moore, Alexis Ajinca, Darius Miller, Jordan Crawford, Cheick Diallo, Tony Allen
CAMPIONE LEGA 9 2011/2012 CAROLINA NOCTURNAL RITES

LEGA 4 - Lariano BlackPanthers
LEGA 10 - Lariano BlackPanthers
LEGA 12 - Lariano BlackPanthers
LEGA X - Roma Companeros (With Moya)

Torna a “New Orleans Pelicans”