Milwaukee Bucks 2017/18

Avatar utente
Kappa
Messaggi: 2387
Iscritto il: 10/09/2017, 20:34

Milwaukee Bucks 2017/18

Messaggio da Kappa » 13/10/2017, 11:13

MILWAUKEE BUCKS

Head Coach: Jason Kidd
General Manager: Jon Horst

Acquisizioni: Brandon Rush, Kendall Marshall, Gerald Green, Joel Anthony
Cessioni: Spencer Hawes, Jalen Moore, Bronson Koenig, James Young
Rookies: Sterling Brown (46/2017), DJ Wilson (17/2017)
Rookies non firmati:

DEPTH CHART IPOTETICA:
PG - Malcolm Brogdon (Matthew Dellavedova, Jason Terry, Gary Payton II)
SG - Tony Snell (Gerald Green, Rashad Vaughn, Sterling Brown)
SF - Khris Middleton (Mirza Teletovic, Brandon Rush)
PF - Giannis Antetokounmpo (Jabari Parker, DJ Wilson)
C - Thon Maker (Greg Monroe, John Henson)

Solo pochi aggiustamenti nella off-season soprattutto tramite contratti annuali non completamente garantiti che potranno essere scaricati facilmente in caso di necessità. Curioso l'arrivo di DJ Wilson che non copre i buchi a roster ma anzi troverà veramente molta difficoltà nel trovare minuti nel suo ruolo.
Come PG il rookie of the year della scorsa stagione cioè Malcolm Brogdon che sembra essersi assicurato il ruolo nello starting five nonostante prestazioni non di così alto livello nella sua prima stagione ma comunque mostrando di essere pronto per la NBA (ha comunque già 24 anni pur essendo rookie), la mancanza di una vera e propria alternativa dovrebbe garantirgli ancora molti minuti, ma difficile sperare in un boost delle sue statistiche. Come SG il giocatore che dallo stat sheet sembrerebbe l'inutilità in persona, cioè Tony Snell, in realtà il suo apporto difensivo è fondamentale per gli equilibri dei Bucks, oltre a poter anche colpire dalla distanza con un buon 40%, a 26 anni mostra la maturità di tanti colleghi veterani, giocatore che fa da collante e imprescindibile negli schemi di coach Kidd. Da SF dopo una stagione travagliata da un infortunio Khris Middleton sembra esser tornato in forma e deciso a ripetere i numeri di due stagioni fa, la squadra si affida anche molto al suo ball-handling oltre che alla sua capacità realizzativa (43% dalla distanza) in uscita dai blocchi, nella off-season è stato offerto insieme a Brogdon per arrivare ad Irving, offerta ovviamente rifiutata dai Cavaliers, potrebbe essere l'arma in più dei Bucks in questa stagione. Si arriva quindi al giocatore di riferimento in quel di Milwaukee, the Greek-Freak Giannis Antetokounmpo trasformatosi nelle ultime due stagioni in un giocatore completo, capace di segnare, portare palla, andare a rimbalzo e dominare difensivamente, entrando di diritto nell'elite della NBA, manca ancora di un tiro affidabilissimo dall'arco ma la sua esplosività gli permette di penetrare a difesa schierata senza nessun poblema, è il vero e proprio playmaker della squadra nonostante i suoi 211cm ma spesso si lascia trasportare un po' troppo dalla foga e incorre in problemi di falli, una ulteriore crescita mentale e tecnica soprattutto in fase di tiro potrebbe portarlo ad essere uno dei migliori giocatori della lega, e non dimentichiamo che non ha ancora 23 anni. Nello starting five c'è spazio anche per un altro sophomore, Thon Maker che ha progressivamente tolto il posto da titolare a Monroe, ovviamente per la sua produzione difensiva e per la capacità di allargare il campo e tirare dalla distanza (38%), Kidd ha previsto un ruolo maggiore in fase offensiva per lui in questa stagione, ma avere dietro un giocatore importante come Monroe potrebbe non giovare al suo minutaggio soprattutto se non dovesse essere all'altezza delle aspettative.
Dalla panca alcuni giocatori interessanti soprattutto nel frontcourt come ad esempio Jabari Parker che però tornerà solamente a febbraio, giocatore di riferimento offensivo nella scorsa stagione con ben 20 punti di media, soprattutto grazie al suo miglioramento netto dalla distanza, non garantisce molto nelle altre parti del campo, ma troverà sicuramente spazio al suo ritorno. Chi avrà spazio da subito è Greg Monroe, anima della second-unit dei Bucks nell'ultimo anno del suo contratto, non è un segreto il fatto che Kidd non ami il gioco di questo giocatore e che i Bucks abbiano tentato più volte di cederlo, infatti i suoi numeri sono scesi drasticamente nella sua ultima stagione anche a causa della modifica del suo utilizzo in campo, purtroppo non ha range al tiro e questo lo penalizza molto nonostante la sua efficienza sotto al ferro, una trade potrebbe rinnovare le speranze di questo giocatore. Per completare la batteria di lunghi, John Henson, anche lui centro puro, senza tiro perimetrale ma sopratutto con tanto lavoro a rimbalzo e intorno al ferro, anche lui è a rischio cessione non essendo un preferito di Kidd. Con l'infortunio di Parker potrebbe trovare spazio anche il rookie DJ Wilson grazie alla sua capacità di aprire il campo in catch and shoot, a discapito di efficienza sotto canestro contro avversari fisici, molti dubbi sulla sua integrità avendo avuto una storia di infortuni abbastanza seri, attualmente non ha la capacità difensiva per essere utile in quel lato del campo senza una crescita fisica importante. Nel backcourt spazio anche per Matthew Dellavedova, forse una delle delusioni della scorsa stagione quando non è riuscito a far crescere le sue statistiche nonostante il ruolo da starting PG, può garantire qualche tiro e gestire la palla nella second-unit, difficile sperare in tantissimi minuti per lui. Rashad Vaughn vedrà qualche minuto ma a parte una buona energia offensiva non ha le capacità di brillare, qualche ottima prestazione nella scorsa stagione ma poco più. Pessima la scorsa stagione di Mirza Teletovic che forse ha finito le freccie al suo arco, utile nel tiro dalla distanza ma ormai inutile nel resto del campo, avrà qualche minuto per portare esperienza, così come Jason Terry che, con i suoi 40 anni, sarà difficile da vedere moltissimo in campo, ma conosciamo tutti la sua capacità dall'arco dove, tra l'altro, nella sua scorsa stagione ha avuto il massimo in carriera (43%), giocatore che farà molto da uomo-spogliatoio. Poche speranze di vedere il campo per Brandon Rush e Sterling Brown.
Quintetto giovanissimo (23.8) e che si preannuncia interessantissimo da seguire, con tante possibili soluzioni e un mostro come Antetokounmpo che sorprende ad ogni partita, forse una vera e propria PG potrebbe giovare al loro gioco, ma già nella scorsa stagione hanno raggiunto i play-off nonostante l'infortunio di Middleton, quest'anno potrebbero avere un ulteriore miglioramento. Salarialmente ci sarà da rinnovare Monroe e Parker, per il resto il core è garantito e difficilmente andranno ad attingere alla free agency per giocatori di rilievo.

ANALISI FANTANBA:
Per quanto riguarda il fantaNBA, indicherò 3 UPS e 3 DOWNS per questa stagione, ovviamente si intendono come opinione personale.
EFF sicura da Antetokounmpo che potrebbe facilmente superare i 30, poi ottima eff dovrebbe arrivare anche da Khris Middleton. Difficile puntare su Brogdon o Snell ovviamente, non essendo giocatori da fanta. Potrebbe essere una buona opzione anche Greg Monroe se preso a basso costo così come Jabari Parker sarà utilissimo nei nostri play-off.

UPS: Giannis Antetokounmpo, giocatore da fanta assoluto, tantissimi minuti e squadra in mano con Jabari Parker fuori per infortunio, le sue EFF saranno stellari.
Khris Middleton, tiratore ma anche ball-handler, dovrebbe esser tornato in forma e promette grandissime prestazioni.
Thon Maker, vale la pena provarci se a bassissimo costo, Kidd ha molta fiducia in lui ed è un giocatore che ricopre alla perfezione la sua idea di C mobile, se dovesse trovare il giusto ritmo avrà veramente tanto spazio e tanto modo di fare eff.

DOWNS
: Malcolm Brogdon, il ROY della scorsa stagione non è un animale da fanta, purtroppo non garantisce tantissimo dal punto di vista della efficienza.
Tony Snell, basta vedere il suo stat sheet.
John Henson, molti ci puntano ma non avrebbe senso dare minuti a lui e non a Monroe che garantisce molto di più in campo.

RANGE:
Over 30: Giannis Antetokounmpo
25-30:
20-25:
18-20: Khris Middleton, Jabari Parker
15-18: Greg Monroe
12-15: Thon Maker
10-12: Malcolm Brogdon
under10: Matthew Dellavedova, Tony Snell, Rashad Vaughn, Jason Terry, Brandon Rush, Sterling Brown, Mirza Teletovic, DJ Wilson, John Henson
CAMPIONE LEGA 9 2011/2012 CAROLINA NOCTURNAL RITES

LEGA 4 - Lariano BlackPanthers
LEGA 10 - Lariano BlackPanthers
LEGA 12 - Lariano BlackPanthers
LEGA X - Roma Companeros (With Moya)

Torna a “Milwaukee Bucks”